Narcos Narcos

I disturbi psicosomatici

Nella pagina dedicata alle tecniche di rilassamento  è possibile trovare una sintetica ma efficace spiegazione dello stress, costrutto spesso ritenuto, anche se in modalità improprie, alla base della maggior parte dei disturbi psicosomatici.

In questa pagina descriviamo brevemente cosa sono e quali sono i sintomi psicosomatici. Essi coinvolgono il sistema nervoso autonomo e forniscono una risposta vegetativa a situazioni di disagio psico-emotivo o, appunto di stress.

Alcune emozioni come il risentimento, la paura o pensieri e preoccupazione ricorrenti, o stati di attivazione costante come l’ansia generalizzata, possono mantenere il sistema nervoso autonomo (sistema simpatico) in uno stato di eccitazione e il corpo in una condizione di emergenza continua, a volte per un tempo più lungo di quello che l’organismo è in grado di sopportare. Così il sistema nervoso autonomo si trova in uno stato di attivazione persistente che può innescare una serie di risposte nei vari sistemi fisiologici, queste con il tempo possono configurare lo sviluppo conclamato di patologie.

Manifestazioni psicosomatiche possono manifestarsi nell’apparato gastrointestinale (gastrite, colon irritabile, ulcera peptica ..), nell’apparato cardiocircolatorio (tachicardia, aritmie, cardiopatia ischemica, ipertensione essenziale..), nell’apparato respiratorio (asma bronchiale, sindrome iperventilatoria, tosse psicosomatica..), nell’apparato urogenitale (dolori mestruali, disfunzioni sessuali come eiaculazione precoce o anorgasmia, enuresi, vaginiti, cistiti..), nel sistema cutaneo (psoriasi, acne, dermatite psicosomatica, prurito, orticaria, secchezza della cute e delle mucose, iperidrosi, sudorazione profusa..), nel sistema muscoloscheletrico (cefalea tensiva o mal di testa, crampi muscolari, stanchezza cronica, torcicollo, fibromialgia, dolori al rachide, cefalea nucale..), nel sistema endocrino (ipotiroidismo, ipertiroidismo, ipoglicemia..).

I disturbi psicosomatici sono trattati in una prospettiva integrata che unisce l’esperienza clinica e di ricerca della medicina, della medicina complementare e della psicoterapia.

Come si interviene

Dopo un colloquio iniziale mirato alla definizione della problematica e alla condivisione degli obiettivi terapeutici, vengono selezionate le tecniche di intervento integrate e l’eventuale psicoterapia, con particolare riferimento alle tecniche di rilassamento. Il significato simbolico delle malattie psicosomatiche viene contemporaneamente valutato e trattato adeguatamente con la collaborazione fra medico e psicoterapeuta, in un ambito storicamente al confine fra le due discipline.

La terapia dei disturbi psicosomatici si basa sull’utilizzo complementare di psicoterapia, medicina tradizionale cinese, naturopatia, osteopatia e alimentazione nonché coadiuvato da trattamenti e tecniche anche corporee, come il Gyrotonic® e il massaggio olistico. La scelta e l’utilizzo del percorso terapeutico adatto avviene in base a criteri specifici ma in grado di adattarsi all’evolversi della problematica e al suo cambiamento. Il trattamento segue un percorso che sarà valutato in itinere e negli effetti concreti tramite follow-up distanziati nel tempo.

Prenota ora una consulenza:   contattaci